domenica 3 giugno 2012

Dolce Creola



Iginio Iginio...mi stai proprio rovinando...
E' mai possibile che fino ad ora nessuna tua ricetta sia stata una delusione?
E' mai possibile riuscire al primo colpo ogni volta?
Fortuna non può essere, magari la prima volta si.... ma solo la prima.
Bravura mia personale no perchè spatascio alla grande....(e gli spatasci mica ve li faccio vedere eheheheh!!!)
Allora sei tu, sono le tue ricette, lo sapevo io che i tuoi libri mi avrebbero conquistata.
Ora però spiegami come io abbia potuto vivere senza questo semplicissimo ma godibilissimo ciambellone! Quante colazioni perse, caro Iginio.
Ma ora recupero.....son già tre volte che l'ho fatto.
Di burro ne hai messo tanto ma a colazione una fettina (si, una...putroppo!) ce la possiamo concedere! Magari con della buona marmellata homemade....

Dolce Creola
di Iginio Massari dal libro "Non solo zucchero- vol 1"

ingredienti

400gr burro
400 gr zucchero
200 gr amido di riso
2 gr sale
2 gr scorza di limoni grattugiata
50 gr di rum di ottima qualità
200 gr di tuorli
250 gr di uova intere
10 gr lievito in polvere
230 gr di farina 00
poche gocce di estratto di vaniglia naturale (mia aggiunta)

procedimento

In una bacinella dell planetaria montare il burro morbido con zucchero, vaniglia, sale e scorze di limone grattugiate. Montare a spuma. Incorporare il rum e l'amido di riso setacciato, i tuorli e le uova intere alternandoli alla farina setaciata due volte con il lievito.
La massa deve presentarsi lucida e con un buon volume, non separata o leggermente granulosa.
Versare il composto in uno stampo imburrato e inzuccherato con zucchero scuro di canna fino a 2/3 dell'altezza (il mio misurava 22 cm base inferiore, 32 cm base superiore per 10 cm di altezza).
Cuocere a 180°/190° per circa 45 minuti
Massari consiglia 15 min a valvola chiusa e 15 min a valvola aperta ma a me lo stecchino dopo trenta minuti mi è uscito terribilmente umido quindi ho prolungato la cottura.

Il dolce si conserva morbido per svariati giorni, il profumo del rum e della vaniglia è fantastico!


40 commenti:

  1. a me una cosa cosi' mi fa andare in brodo di giuggiole! E'proprio la consistenza che mi piace! Ora, mi chiedo: com'è possibile che non abbia mai sentito mai parlare di questo libro???? Io che spenderei lo stipendio in libri, non conosco questo???? Devo recuperare (non so come ma devo..su amazon c'è??? ora controllo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, hai fatto centro: la consistenza.
      La consistenza, è quella che mi ha affascinato in questo dolce. Talmente morbido da non poterlo tenere in mano. Nella sua semplicità è spettacolare! A patto di eseguirlo bene. Il burro dev'essere non spumoso...di più!!!Un bacio

      Elimina
  2. lo vedi???? su amazon non è disponibile..e oraaaa?????? sigh!

    RispondiElimina
  3. Complimenti!!! sarà una bontà.
    Volevo farti notare che nel procedimento citi amido di riso e profumo di vaniglia mentre fra gli ingredienti metti la fecola e non figura la vaniglia.Cosa devo usare?!
    Spero in una risposta e ti ringrazio .

    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca grazie per il commento! Mi hai permesso di correggere l'errore. E' amido di riso, non fecola!
      Spero tu voglia provarlo! Buona serata!

      Elimina
  4. Effettivamente c'è molto burro, ma sicuramente ne varrà la pena. Dall'aspetto sembra veramente buona. Brava!!!!

    RispondiElimina
  5. è si.. il burro non manca.. io purtroppo non son quella dei dolci light (solo pochi) quindi per me si puo fare!!! e poi sembra così semplicemente buono!!! anche io ero tentata dal suo libro ma cavoli quanto costa!!!! un bacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero...costicchia. Ma ti assicuro che ne vale la pena! Un bacio

      Elimina
  6. ma che delizia... magnifica bacio simmy

    RispondiElimina
  7. ciao, pasqualina :)
    dove compri l'amido di riso tu?
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura lo compro in un ingrosso alimentari ad Arzano, vicino casa mia. Un bacio

      Elimina
  8. questo dolce è bellissimo..semplice ma bellissimo..lo farò e ti farò sapere..

    RispondiElimina
  9. Dovrebbe davvero essere fiero di te, diamine questo ciambellone nutre gli occhi immagino che piacere sia al palato, bellissima la foto iniziale, da rivista!

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Grazie Stefania, un bacio (ci vediamo dalle tue parti!!! ;-))

      Elimina
  11. Che ciambella stupenda...sei molto...troppo brava.
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariabianca, sei sempre tanto gentile! Un bacio

      Elimina
  12. Non sei brava. Di piu'. Molto di piu'....

    RispondiElimina
  13. Una meraviglia di dolce, con la ricetta di Massari, unita alla tua incredibile bravura, non potevo certo aspettarmi di meno! :-)
    .....e mo' voglio quel libro pure io!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assunta....lo DEVI prendere! E' fantastico!

      Elimina
  14. E' uno spettacolo, lo si vede dalla foto, assolutamente!
    E questo me lo preparo sicuramente stamattina, così ci inizio bene il lunedì mattina... :D

    Un abbraccio,

    Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te cara Ilaria e buona giornata!!

      Elimina
  15. Complimenti per il tuo blog...
    Piacere di conoscerti.
    Sei molto brava, ricette davvero interessanti.
    Inco

    RispondiElimina
  16. Ciao seguo le tue ricette e le trovo deliziose. Questa è una goduriosa torta e con tutto quel burro sarà sicuramente molto buona...mannaggia!!!!!

    RispondiElimina
  17. Bellissimo e buonissimo!!
    Lo immagino morbido e profumato!!!
    Lo metto tra i preferiti e lo provo!!
    Un saluto Carmen

    RispondiElimina
  18. ciao Pasqualina,
    ti seguo sempre e vorrei avere qualche notizia per realizzare questo dolce.
    le uova che indichi in gr. si riferisce al peso delle uova fresche o in polvere? e più o meno quante uova occorrono per la realizzazione del dolce?
    ti prego rispondimi, ti ringrazio in anticipo
    Pina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Le uova sono fresche. Ogni uovo medio è circa 50 gr quindi prendi almeno 15/16 uova e poi pesa i 200 gr di tuorli (circa 10 uova) e i 250 gr di uova intere (dovrebbero essere 5). E' una ricetta semplice ma vanno rispettate alla lettera le grammature altrimenti non riesce. E mi raccomando....monta il burro all'infinito! Dev'essere molto spumoso! A presto!

      Elimina
  19. dolce creola e' uno spettacolo brava mi potrecsti dire quale stampo hai usato ciao cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! E' uno stampo in alluminio antiaderente, ci faccio anche il babà. Misura 22 cm base inferiore, 32 cm base superiore per 10 cm di altezza.

      Elimina
  20. Massari è un grande... e le sue ricette...chettèlodicoaffà????????

    RispondiElimina
  21. E' un dolce bellissimo! Di quelli che fanno venir voglia di sedersi e fare colazione anche a chi la mattina prende solo un caffè al volo! :-)

    RispondiElimina

Condividi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...